C’è chi dice no – TAB (versione originale) by Vasco Rossi

Tab - C'è chi dice no (Vasco Rossi)

C’è chi dice no è un grande classico di Vasco Rossi uscito nel 1987 come seconda traccia nell’omonimo album, che contiene altri pezzi storici come Ridere di te, Brava Giulia, Ciao. 

La musica di C’è chi dice no è stata composta dal chitarrista storico Maurizio Solieri. Come lui stesso ha raccontato, per l’arpeggio dell’intro di C’è chi dice no si ispirò alle sonorità dei Pink Floyd, in particolare del brano Another brick in the wall. Inizialmente la canzone si intitolava Take a Little Love, visto che, come suo solito fare, Solieri canticchiava le sue melodie in inglese e, successivamente, Vasco Rossi scrisse un nuovo testo in italiano, diventando così C’è chi dice no.

Maurizio Solieri , Vasco Rossi

Tab – C’è chi dice no (originale)

C’é chi dice no è una di quelle canzoni che Vasco propone sempre nei sui live, anche se in una veste diversa da quella del disco. A me personalmente piace di più la versione originale, con il famoso arpeggio di Maurizio Solieri che introduce il brano. Quindi la trascrizione della tab è fedele alla versione del disco.

Nella Tab completa trovi anche la trascrizione dell’assolo, ispirato alla versione originale!

Per suonare con il giusto suono l’arpeggio, è indispensale utilizzare l’effetto Delay, in modo da avere l’ effetto “echo”, cioè la ripetizione di un determinato suono.

Puoi scaricare la tab completa (con spartito) in formato PDF e allo stesso tempo mandarmi un piccolissimo contributo per la trascrizione. 🙂

C'è chi dice no - accordi chitarra

Audio tab “Intro” C’è chi dice no ⇓

Intro tab C'è chi dice no

Audio tab “Strofa” C’è chi dice no ⇓

Tab - C'è chi dice no (Vasco Rossi)

Audio tab “Bridge” C’è chi dice no ⇓

C'è chi dice no Tab chitarra

Audio tab “Strofa – Ritornello” (con distorsione) ⇓

Riff chitarra - C'è chi dice no (Tab)

Qui puoi ascoltare l’audio dell’assolo presente nella tab completa che ho trascritto ispirandomi alla versione originale! ⇓

Guarda il tutorial completo su “C’è chi dice no” ⇓

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *